QUESTO FANTASTICO VINTAGE…

Il Vintage è sulla bocca di tutti... ma cos'è? dove e quando è nato? che differenza c'è tra Vintage, Second-hand e Retrò? Vi raccomando seguite sempre il Vs stile! il Vintage Vi aiuta! ed aiuta anche l'ambiente!

Mai come in questi ultimi anni il Vintage è sulla bocca di tutti… infatti è diventato una forza culturale trascinate che influenza il modo in cui ci vestiamo e cosa acquistiamo. C’è chi lo ama e chi lo odia, o meglio… alcune persone sono un po’ prevenute verso l’acquisto di capi “usati”.

Cos’è il Vintage?

Il Vintage , termine molto indicizzato, deriva dal francese antico “vendenge” che a sua volta risale dalla parola latina “vindemia” cioè vendemmia. L’espressione vintage fa riferimento a pregiati vini d’annata. Nel tempo questo termine è stato poi utilizzato per definire una cultura che contempla le epoche passate: moda, stili di vita, costumi, balli, musica, arredamento , automobili ed altri oggetti. Un oggetto Vintage, che deve avere almeno venti anni, in Uk venticinque, indica tutto ciò che appartiene ad una precedente generazione, ben conservato, unico che non si può più riprodurre in quanto fuori produzione.

Da non confondere…

Il Vintage e la Second-hand

Il più delle volte i due termini vengono associati, in effetti perseguono lo stesso scopo: la sostenibilità, riuso , riciclo nel vestirsi in modo consapevole, apportando benefici alle nuove generazioni future ed al nostro pianeta. Esiste però una differenza:

  • capi vintage: sono unici, particolari, iconici rappresentanti di un’ epoca passata e ormai fuori produzione , realizzati in una migliore fattura sartoriale e con una maggiore ricerca e cura nei dettagli rispetto ad alcuni articoli del mercato odierno. Il loro prezzo dipenderà dalla loro rarità, più è raro l’articolo più il costo sarà alto.
  • capi second-hand: sono capi posseduti da un proprietario precedente nuovi o lievemente usurati, possono essere di recenti produzioni, provenire da mercatini delle pulci o da moda economica. Il loro costo sarà più contenuto ed economico.

Il Vintage e il Retrò

Con “Vintage”(come sopracitato) ci riferiamo ad oggetti con almeno venti anni, unici divenuti oggetti di culto in quanto simboli di una cultura lontana di un’epoca passata. Sono caratterizzati dall’alta qualità dei materiali con cui sono stati realizzati: lavori sartoriali finissimi per abiti , gioielli , mobili, dischi, videogiochi, radio, automobili, motociclette come la famosa Vespa.

Con il termine “Retrò” ci riferiamo ad articoli creati nei giorni nostri imitando lo stile di una determinata epoca. Essi ricreano, con alcuni dettagli, un certo periodo storico ma sono moderni, nuovi!

Quando e dove nasce il Vintage?

Il Vintage nasce in America nella seconda metà del XX secolo ed è agli hippie che si guarda per le sue prime apparizioni. Negli anni ’60 circa si diffondono i mercatini dell’usato dove questi nuovi gruppi ricercano capi etnici di altre epoche da trasformare esprimendo così un loro stile, una loro propria visione creativa e privata della realtà. Tutto ciò rappresenta una vera e propria dichiarazione di indipendenza ed emancipazione dal mondo comune, la ribellione dei giovani verso il mondo degli adulti affermando cosi la propria identità e il proprio pensiero.

In mio Vintage….

Nel mio caso, ho scoperto il Vintage a 17 anni grazie alla mamma e alle nonne che hanno sempre conservato con estrema cura alcuni loro capi di abbigliamento e accessori. Poi, crescendo, ho coltivato la mia passione, studiando il settore e facendo acquisti mirati secondo il mio gusto personale. Oggi, approfondendo sempre questa sorprendente “materia” e non perdendo mai la meraviglia che provo quando mi imbatto davanti ad alcuni particolari capi Vintage, ho iniziato a fornire le mie conoscenze e consulenze a persone curiose ed interessate a questo mondo per ricercare capi iconici secondo le loro esigenze ed il loro stile . Ultima cosa, non pensate che il Vintage sia una moda o una tendenza temporanea, questo settore esisterà sempre …. e soprattutto ci aiuta! Come?

  • Per la nostra persona: condividere articoli Vintage ci permette di creare, migliorare, completare il nostro stile ineguagliabile esprimendo così la nostra individualità e distinguendoci dalla massa.
  • Per il pianeta e l’ambiente in cui viviamo: gli articoli Vintage sono stati composti in epoche passate per resistere al tempo, i vestiti sono di alta qualità , si rivolgono al riciclo , al riuso. Scegliendoli e acquistandoli esprimiamo una scelta consapevole verso l’ecosostenibilità riducendo così la domanda di nuove produzioni .

e tu cosa pensi del Vintage?

Vintage, Second-hand o Retrò?

Nei prossimi articoli tratterò altri aspetti di questo settore a me molto caro….non mancate, Vi aspetto!

A presto!

Alessia

AMPersonalStyle

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *