IL CAPPELLO A CLOCHE

Il cappello è sempre stato ed è tuttora un accessorio molto particolare all’interno di un outfit. Lo si ama o lo si odia! Nel passato è sempre stato un segno di distinzione dello status sociale  sia per l’uomo che per la donna, infatti  rappresentava il ruolo delle persone, seguiva linee precise e colori per incorniciare al meglio il volto ed esprimere la personalità di chi lo indossava.

Un modello , per il quale , ho una certa predisposizione, anzi mi piace tantissimo è quello a Cloche , mai sparito dal guardaroba femminile!

Questo cappello, chiamato anche Bob, fu inventato nel 1908 a Parigi nell’atelier della modista Caroline Reboux. Diventato , velocemente un articolo iconico, era indossato dalle donne più alla moda dell’epoca come l’attrice Marlene Dietrich o nobildonne quali l’imperatrice Eugenie moglie di Napoleone III.

Il termine “Cloche” deriva dal francese “campana” per la sua forma quando viene indossato; modello solitamente rigido era ed è realizzato principalmente in lana cotta e feltro per i mesi invernali  e cotone per i periodi piu’ caldi. La sua forma, con il tempo, si arricchì e si impreziosi con nastri e diversi tipi di decorazioni (fiori, paillettes) su un lato del capo modificando cosi la forma della tesa. 

La sua caratteristica principale era ed e’ la capacità di incorniciare  in modo simmetrico il volto, donando un alone di mistero ed eleganza alle signore che lo indossavano e lo indossano ai giorni nostri. Non so voi  ma a me piace parecchio!

Nei primi decenni del 1900 si assistette a forti cambiamenti non solo sociali ma anche culturali e questo cappello accompagno’ questi processi!!! La cloche era molto utilizzata nell’outfit di una nuova generazione di donne giovani che vivevano libere dalle costrizioni della società: le Flappers.

Caratterizzate da personalità disinvolte che traspariva dal loro “nuovo e anticonformista” outfit, alle Flappers va riconosciuto la capacità di aver iniziato quelle piccole e  grandi rivoluzioni del costume  e la conquista dei diritti delle donne modificando così l’immagine femminile nella società del tempo.

Ritornando al nostro cappello a cloche , dopo più di un secolo è ancora tra noi…pronto ad essere indossato donando quell’eleganza vintage e quel allure  di mistero che solo lui riesce a trasmettere completando cosi un look ricercato alla donna che lo sceglierà.

Questo cappello dona molto a chi ha un viso quadrato, a cuore e a quello oblungo. Ma cosa più importante…. il nostro cappello sarà molto di tendenza per questa stagione invernale!

A presto!

AM Personalstyle

Alessia

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *